Turismo, Arte e Cultura

Indagini sui turisti e studi sulla percezione e promozione del cultural heritage italiano

The Great Beauty: the role of cultural heritage in the marketing strategies of Italian products, brands and places.

A cura di Alessandro De Nisco e Maria Rosaria Napolitano

La cultura e il patrimonio culturale italiano rappresentano una delle principali leve di successo delle imprese e delle destinazioni turistiche italiane sui mercati internazionali. Questo special issue pubblicato sulla rivista scientifica Place Branding and Public Diplomacy raccoglie sei articoli che analizzano una serie di casi studio relativi al caso italiano.

L'articolo di Angelo Giraldi e Ludovica Cesareo - intitolato "Film marketing opportunities for the well-known tourist destination" analizza l'influenza del film "La Grande Bellezza", premiato con l'Oscar per il miglior film straniero del 2014, sulla percezione dell'immagine turistica di Roma. Nello studio di Mariangela Franch, Anna Irimiás e Federica Buffa, intitolato "Place identity and war heritage: managerial challenges in tourism development in Trentino and Alto Adige/Südtirol" viene discusso il ruolo della place identity e della cultural identity nella valorizzazione dei siti e delle testimonianze storiche relative alla prima guerra mondiale in Trentino e in Alto Adige/Südtirol. Nell'articolo "Using terroir to exploit local identity and cultural heritage in marketing strategies: An exploratory study among Italian and French wine producers" a cura di Angelo Riviezzo, Antonella Garofano, Julien Granata e Samaneh Kakavand viene discusso il ruolo del terroir come strumento di valorizzazione del settore vitivinicolo, comparando i casi studio di due aree geografiche caratterizzate da un'elevata presenza di imprese vitivinicole in Italia e in Francia. L'articolo intitolato "The cultural value of Italian design for Chinese consumers: The role of communication strategy", di cui sono autori Maria Chiarvesio, Eleonora Di Maria e Raffaella Tabacco, è incentrato sul ruolo del design come componente del cultural heritage italiano e come strumento di comunicazione per migliorare la conoscenza e la percezione del Made in Italy sul mercato cinese, in particolare nel settore dell'arredamento di lusso. Infine, l'articolo "Salvatore Ferragamo: An Italian heritage brand and its museum", a cura di Floriana Iannone e Francesco Izzo utilizza il caso del museo Salvatore Ferragamo per discutere il ruolo dei musei aziendali come strumento di rappresentazione e valorizzazione della storia, dell'identità del brand e della sua connessione con la cultura italiana.

Lo special issue è introdotto da un editoriale a cura di Maria Rosaria Napolitano e Alessandro De Nisco che discute il ruolo del cultural heritage nella letteratura sul place branding e il potenziale contributo dell'Italia come oggetto di studio

 

Vai allo special issue

I curatori

Professore Associato di Management e Marketing presso la UNINT e direttore scientifico di MADEINT.
Professore Ordinario di Marketing e Strategia d’Impresa presso l’Università degli Studi del Sannio.